Chi Siamo

COMITATO di QUARTIERE di CASE ROSSE 

Comitato indipendente e trasparente della Società Civile 

(Istituito nell’Assemblea Pubblica del 4/05/2000, costituito il 19/09/2009 e registrato all’Uff. Entrate il 26/07/2012) 

E-Mail: comitatocaserosse@gmail.comt – Sito: http://www.comitatocaserosse.it

Codice Fiscale: 97709660589 - Cod. Attività: 949910 

Attività di organizzazioni per la tutela e gli interessi dei Cittadini


Il Comitato di Quartiere di Case Rosse non ha scopi di lucro (no profit), ha

carattere volontario ed è un’Associazione a base democratica e partecipativa che persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale, è apartitico e mantiene la propria autonomia nei confronti dei partiti politici, delle associazioni sportive, sociali e culturali operanti nel o fuori il quartiere; formato da cittadini che si incontrano attraverso riunioni periodiche. Agisce al fine di rendere responsabile la cittadinanza delle scelte amministrative e sociali che riguardano la comunità, nonché al fine di farsi interprete e promotore degli interessi dei cittadini del quartiere presso le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione. Il presente Comitato ricade tra le Associazioni non riconosciute menzionate dall’art. 36 del codice civile.


COMPITI ED OBBLIGHI DEL COMITATO


a) Creare una Comunità cha abbia forte senso di appartenenza al territorio attraverso iniziative a carattere sociale, culturale ed agonistico con particolare riferimento ai giovani.


b) Perseguire con tutte le forze la vivibilità del proprio territorio attraverso la rimozione delle cause di inquinamento esistenti e attraverso la realizzazione di strutture e servizi per i cittadini. La promiscuità del territorio di tipo industriale e residenziale è infatti all’origine dei notevoli disagi che gli abitanti di Case Rosse e Settecamini sono costretti a subire per l’inquinamento ambientale e la mobilità.


c) Evidenziare e dibattere i problemi del quartiere in costante rapporto con le attività e la situazione locale degli organi comunali e municipali, ai quali il Comitato indirizzerà, ove opportuno, indicazioni e proposte inerenti le tematiche di competenza.


d) Sensibilizzare i cittadini ai problemi del quartiere ed informarli sulla evoluzione delle iniziative di volta in volta prese e dei risultati ottenuti attraverso un “Notiziario di Quartiere” o altri strumenti ritenuti più opportuni.


e) Promuovere studi, convegni ed indagini sui problemi di interesse collettivo


f) Invitare alle sedute del Comitato, quando richiesto, rappresentanti del Municipio, del Comune, della Regione, della Provincia, del Parlamento e di altri Enti, purché riferiscano su problemi specifici proponendo interventi concreti e costruttivi.


g) Promuovere forme di consultazione dei cittadini assicurando un ampio dibattito ed una corretta informazione.


h) Promuovere rapporti con gli organi rappresentativi dei quartieri limitrofi e con le Associazioni dello stesso Quartiere con lo scopo di affrontare assieme la soluzione di problemi comuni